Oggi voglio parlarti di cromatura moto epoca.

Possiamo immaginare una moto anni 50 senza tutti i suoi particolari cromati?

Possiamo immaginare una maxi moto anni 70, dove anche l’intero parafango era cromato, senza uno straccio di cromatura?

Il cromo è la rifinitura per eccellenza, forse oggi questo fantastico elemento chimico è stato un pò sostituito da leghe e materie plastiche che costano e pesano sicuramente meno. Il fascino del cromo nelle rifiniture di una moto d’epoca a mio giudizio rimane unico.

cromo

Cromatura moto epoca

Entriamo un pò nel dettaglio della cromatura moto epoca e vediamo assieme cos’è una cromatura.

Se facciamo riferimento a Wikipedia:

  • ”La cromatura è un rivestimento di cromo su un manufatto di ferro, acciaio o plastica per motivo funzionale o estetico.”
  • Il cromo è l’elemento chimico di numero atomico 24. Il suo simbolo è Cr.”

Il cromo oltre ad essere bello, lucido e brillante è un ottimo protettivo per la tua moto d’epoca. Protegge il metallo dagli agenti atmosferici ed usura.

Purtroppo la cromatura moto epoca non è eterna e costa molto soprattutto oggi che le galvaniche sono sottoposte a stretti vincoli ambientali.

Cromatura moto epoca

La cromatura nel restauro moto d’epoca

Torniamo ai nostri restauri moto d’epoca dove la cromatura è un particolare sempre presente.

La cromatura nel restauro totale

Se parliamo di un restauro totale i pezzi cromati vanno per forza cromati nuovamente e per farlo dobbiamo appoggiarci ad una galvanica.

Non tentare nessun fai da te o prodotti miracolosi che promettono risultati eccellenti e molto simili alla cromatura, perderesti solo tempo e soldi!

La cromatura va eseguita correttamente e nel migliore dei modi, costi quel che costi.

Per ottenere il restauro della tua moto d’epoca perfetto dovresti cercare un cromatore con la passione del restauro che dedichi qualche attenzione in più ai pezzettini preziosi della tua moto in modo da eliminare anche qualche imperfezione dovuta al tempo.

cromature moto epoca

La cromatura nel restauro conservativo

In un restauro conservativo dobbiamo rendere il più lucide possibile le cromature.

E’ normale che il piccolo buchino fatto dalla ruggine non si potrà eliminare dalla cromatura ma con l’aiuto di paste abrasive e lucidanti possiamo nasconderlo molto bene.

Il risultato che otterrai sono certo che non sarà poi così male e sarà in linea con il resto della moto.

Ti ricordo che è impossibile immaginare un conservato con tutte le cromature nuove!

Come annotare i pezzi da Cromare

Nell’articolo precedente ho trattato lo smontaggio moto d’epoca andando nello specifico di quello che bisognava Comprare, Zincare, Cromare annotando i pezzi di ricambio necessari in 3 blocchi notes distinti.

Se non hai letto l’articolo smontaggio moto d’epoca ti consiglio di farlo in quanto alcuni concetti li ho scritti nel dettaglio.

Vediamo ora i blocchi notes Zincare e Cromare.

Valgono le stesse regole per il Comprare, smonta i pezzi della tua moto d’epoca e SUBITO SEGNA cosa ti serve.

Esempio: stai smontando la ghiera faro, fai una bella scatola con scritto CROMARE e metti la ghiera appena smontata li dentro. Segna sul blocco notes CROMARE ghiera faro e così via.

Quanto sopra vale anche per tutti i pezzi da mandare in Zincatura, smonti, metti nella scatola Zincatura e annoti sul blocco notes Zincatura il pezzo in questione.

cromature contenitore

Ti consiglio, quando si parla di piccoli pezzi di moto d’epoca come possono essere le vitine dedicate o sequenza di spessori di segnare sul blocco notes anche la loro funzione e la posizione precisa dove vanno rimontate.

zincatura moto epoca

Esempio: per la piccola vite che stringe la ghiera faro, segnare sul blocco notes n° 1 vite testa taglio mm 5, fix ghiera faro e così via.

Ripeto il tempo che perdi durante le varie annotazioni lo guadagnerai sicuramente nelle fasi di rimontaggio moto d’epoca.

Cromatura moto epoca

Nella fase di cromatura moto epoca abbiamo un ulteriore vantaggio nel segnare tutti i componenti della nostra moto. Oltre al tempo che passerà tra smontaggio e rimontaggio della moto, devi sapere che i trattamenti di cromatura e zincatura vanno fatti fare da aziende specializzate e questo vuol dire consegnare una scatola piena di dadi, viti e piccole staffe ad un operatore esterno…

Avere un elenco dettagliato di cosa consegniamo all’azienda specializzata è molto utile se pensiamo che tutti i pezzi della nostra moto d’epoca, spesso introvabili, finiscono all’interno di vasche insieme a chi sa cosa. Può succedere che nei vari bagni (fasi lavorative) si perda qualche componente ed avere quel famoso elenco di tutti i “pezzettini” consegnati all’azienda ci farà ritrovare velocemente cosa abbiamo perso.

Ricorda che i componenti da cromare vanno portati alla galvanica così come sono, ci penserà l’addetto ai lavori a pulirli, spazzolarli e prepararli.

Un buon risultato finale di cromatura moto epoca comprende anche quelle operazioni che vanno fatte con cura esperienza e professionalità dei cromatori.

Se un cromatore moto d’epoca è veramente affezionato al suo lavoro cromerà senza nessun problema anche componenti di moto con pezzettini in plastica come nella foto qui sotto.

componente moto da cromare

Zincatura moto epoca

La cosa cambia con la zincatura moto epoca.

Il componente da zincare conviene spazzolarlo in quanto eseguendo questo passaggio si avrà un zincatura più bella e lucida.

Monta una spazzola pulitrice su un trapano oppure una mola e con tanta pazienza fai passare, viti, vitine, dadi e varie staffette sotto alla spazzola.

Cosa fare dopo la cromatura e zincatura

Sono passati alcuni giorni ed abbiamo riportato in officina/ garage tutti componenti della nostra moto d’epoca, tutti belli lucidi puliti e pronti per essere rimontati.

Molto bene, cosa dobbiamo fare dopo la cromatura e zincatura?

Come ben sai la cromatura e la zincatura sono trattamenti superficiali, lasciano quindi uno strato (variabile a seconda dei bagni) di cromo/ zinco sul metallo.

Anche se parliamo di micron a volte, specialmente su viti con filetto sottile, questo piccolo strato può essere di troppo ed è normale dover ripassare con una filiera alcuni filetti o ripassare un foro troppo preciso.

sistemazione filetto

Ricorda che se dobbiamo agire sulla cromatura/ zincatura leviamo una protezione e lasciamo il metallo nudo.

Per evitare problemi personalmente ingrasso leggermente tutte le viti prima di montarle, specialmente se sono esposte ad acqua (es. viti sotto i parafanghi o supporti pedane) così da proteggerle maggiormente dagli agenti atmosferici.

olio protettivo

Per finire abbi cura della tua moto restaurata, non lasciare il tuo gioiello fermo in garage con cromature bagnate o sporche. Prendi alla mano uno straccetto e con qualche minuto del tuo tempo le farai durare più a lungo. Nei periodi invernali, quando non utilizzi la moto tieni le parti cromate e zincate leggermente unte, magari con un filo di olio di vaselina o un qualsiasi olio siliconico in commercio.

Spero che i miei consigli ti possano essere veramente utili per la cromatura o zincatura dei componenti della tua moto d’epoca.

Buon lavoro!

Lascia il tuo commento

Shares
Share This